Fanbase, Fantasy, Fumetto, FuturEvo, Generi vari, Horror, Il Fantanauta, illustrazione, racconti, Sci-Fi

Arriva Il Fantanauta

La Cooperativa Autori Fantastici si è appena lanciata in una nuova iniziativa editoriale, ha creato infatti una rivista digitale dedicata alla letteratura di genere, Il Fantanauta. In pratica ogni genere è bene accetto. Si ospitano soprattutto racconti e pochi “redazionali”.

Cover di Roberto Fabris, al logo ha contribuito Emilia Lista

Nel primo numero trovate:

Mors In Vino di Fabrizio Borgio

Un Amore di Figlia di Alberto Costantini

Jason e la Saga di Venerdì 13 (articolo) di Davide Viganò

FuturEvo: Dare ai Ricchi per Rubare ai Poveri di Paolo Motta

Gorgonops – L’Invasione degli Esseri Perduti di Mauro Longo

Mikra la Guerriera (fumetto) di Marcello Toninelli

Potete trovare la nostra rivista su Amazon e IBS , inoltre il gruppo Pilgrim – Cantastorie ha realizzato una versione audio del racconto Mors in Vino che potete trovare su YouTube.

ConanDuck, Fanbase, Fantasy, FuturEvo, Generi vari, Horror, racconti, Robert E. Howard, Sci-Fi

“Gli eroi di Howard” disponibile su tutti gli store!

Come promesso la nostra nuova antologia è da oggi disponibile su tutti gli store on line. Per esempio potete trovarlo su Kobo e su Amazon, ma praticamente ovunque.

Cover di Bruno Farinelli

Per tutti i nostri fan, abbiamo aggiunto in appendice all’antologia un racconto della saga di FuturEvo!

Sermon secondo Emilia Lista
Conan Duck secondo Silvano Calligari
ConanDuck, Fanbase, Fantasy, FuturEvo, Generi vari, racconti, Robert E. Howard

Fantasy Magazine parla de “Gli Eroi di Howard”!

L’uscita dell’antologia dedicata a Robert Erwin Howard è ormai questione di giorni. L’amico Juri Villani parla su Fantasy Magazine del nostro tributo al creatore di Conan.

Cover di Bruno Farinelli

Ringraziamo Bruno Farinelli che ci ha disegnato la cover.

Come ultimo appunto, vi segnaliamo che alla fine dell’antologia ci sarà una piccola sorpresa per i nostri lettori più affezionati.

Stay Barbarian!

Fanbase, Fantasy, Generi vari, Horror, racconti, Robert E. Howard, Sci-Fi

Concorso “Gli eroi di Howard” – I vincitori

Abbiamo designato i vincitori del concorso “Gli eroi di Howard”. Di seguito titoli dei racconti selezionati con i loro autori. Fra parentesi è indicato a quale personaggio o saga del grande Robert E. Howard fanno riferimento

Ultimo della Stirpe (Bran Mak Morn) di Michele Tetro

La Notte delle Due Lune (Agnes de Chastillon) di Emiliano Dacavich

Ombre su Algeri (Agnes de Chastillon) di Mirko Di Bella

La Regina d’Ombra (Almuric) di Christian Balsamo

Il Sogno dell’Idolo Nero (Bran Mak Morn e Turlough il Nero) di Mariateresa Botta

Una Corona per una Regina (Belith) di Marco Bertoli

La Vendetta di Iarlaith (James Allison) di Niccolò Ratto

Tutti questi racconti saranno inseriti in un’antologia digitale di prossima pubblicazione.

Stay Barbarian!

Bran Mak Morn ritratto da Tom Simonton
Generi vari, Horror, illustrazione, Senza categoria

Illustratore: Andrea Leoni

Riapriamo dopo una lunga assenza la nostra rubrica dedicata agli illustratori. Vi presentiamo Andrea Leoni, con il suo stile che richiamo un po’ Lovecraft e un po’ H.R. Giger. L’artista si presenta così ai nostri lettori:

Mi chiamo Andrea Leoni, sono nato il 13/07/93 a Sant’Angelo Lodigiano e abito a Castiglione d’Adda in provincia di Lodi. Ho conseguito il diploma di elettrotecnica pressi l’ITIS Cesaris di Casalpusterlengo e il diploma di fumettista presso la scuola Internazionale di Comics di Reggio Emilia. Ho svolto varie commissioni per privati (decorazioni pareti di locali, loghi per band ecc) ed ho partecipato a diverse fiere del fumetto col mio banco .

Per contatti: https://www.instagram.com/blackdarkness__13/

f1

f2

f3

f4f5f6

Fumetto, FuturEvo, Generi vari, Horror, racconti, Sci-Fi, Sherazade

Un altro incontro con Paolo Motta

Il momento non è dei migliori e noi creativi cerchiamo di fare il nostro meglio per raccontare le nostre vite, in attesa di incontrarci di nuovo a qualche fiera, per ora sono tutte sospese.
Ecco un’intervista di Paolo Motta per il gruppo Facebook Astronavi, Draghi & Vampiri.

Ghiacciorottura! Presentati al gruppo, dicci chi sei, cosa fai e come lo fai.

Diciamo che sono una specie di nuovo Luigi Cozzi, ho scritto di tutto: racconti, recensioni, saggi, sceneggiature per fumetti, altre per il cinema (queste mai realizzate). Se dovessi però usare una parola sola per definirmi, direi che sono un intrattenitore. Non ho la pretesa di essere un grande autore, di quelli che vincono premi o sui quali si fanno tesi di laurea. A me basta far passare al lettore qualche momento lieto.

Dicci la tua sul coronavir-no dai scherzo! Parlaci delle tue influenze. C’è un autore o un lavoro (film, fumetti, libri etc.) che ti ha fatto pensare “cavolo, devo proprio mettermi a scrivere”?

Difficile dirlo, perché già alle medie avevo cercato di mettere giù dei racconti, che rileggendo anni dopo, ho trovato molto sconclusionati, oltre che spaventosamente moralistici. All’epoca leggevo soprattutto Michael Ende, l’autore de La Storia Infinita e Momo, ma mi aveva influenzato molto anche un saggio sul diavolo scritto da Pier Carpi (che era anche un fumettista). Per cui per un certo periodo continuavo a fantasticare su messe nere, stregonerie e tutto ciò che era macabro o orrorifico. Poi c’è stato Dylan Dog che mi ha acceso la passione per il fumetto. In realtà ne ho sempre letti anche prima, ma fu il personaggio di Sclavi il primo a farmi prendere sul serio le nuvole parlanti come qualcosa che poteva anche trattare temi importanti.

s-l1600 (1)

Parlaci dei tuoi lavori. Ho avuto modo di visionare l’antologia FuturEvo e la rivista Sherazade con la quale collabori, ma so che hai scritto anche altro. Facci una carrellata sulla tua produzione e parlaci della creazione di cui vai più orgoglioso.

Andando con ordine, dopo un paio di corsi di sceneggiatura, sia fumettistica che cinematografica, ho scritto soprattutto per fanzine, come la ormai storica Alienante di Matteo Palimeri. Poi c’è stato il primo fumetto “professionale” ossia Vampire Blues sull’antologia MonStars di Nicola Pesce Editore. Quindi varie collaborazioni con EF Edizioni e il sito Verticalismi.it . FuturEvo è il mio progetto più personale e quello a cui tengo di più. Si tratta di un universo condiviso tra diversi autori, ambientato in un futuro post-apocalittico in cui la scienza è stata in gran parte dimenticata, mentre è ricomparsa la magia. Qui ho riversato la mia passione per autori heroic fantasy come Howard, Moorcock, Sprague de Camp, ecc. assieme a quella per un autore più raffinato, quale Jack Vance. Quest’ultimo con La terra morente, anch’esso un mix di fantasy e catastrofismo narrato con notevole dose di ironia, è forse il mio ispiratore più diretto.

Fai parte della Cooperativa Autori Fantastici. Di che si tratta, e perché è nata?

La Cooperativa Autori Fantastici è un gruppo formatosi su Facebook con cui io e altri amici realizzavamo antologie letterarie in formato digitale (ad esempio Il bar ai confini del mondo che trovate on line). L’intento era semplicemente quello di aiutarci a vicenda, con editing, revisione e promozione dei nostri lavori. In seguito Massimo Vertua mi ha proposto di fare anche delle pubblicazioni cartacee per l’associazione culturale Casa Ailus. Purtroppo questa associazione ha chiuso i battenti e insieme a Massimo ci siamo trovati a pubblicare in proprio anche volumi distribuiti alle fiere o acquistabili su eBay nel mio shop VANHEL-75. Tra le nuove pubblicazioni c’è Sherazade, una rivista contenitore di fumetti fantastici, fantascientifici e horror, dove agli esordienti si affiancano grandi autori, come Marcello Toninelli, Enrico Teodorani e, dall’America, i fratelli Vigil.

Ti trovi più a tuo agio scrivendo narrativa o fumetti? Quali pensi siano i vantaggi del primo sul secondo medium e viceversa?

Diciamo che mi sento un pochino più sceneggiatore, infatti io seguo un metodo di lavoro da fumetto anche quando scrivo racconti: prima faccio una soggetto con la trama generale, poi metto giù tutti i dialoghi e attorno ad essi costruisco il racconto. Tuttavia riconosco che forse la letteratura in prosa ha una marcia in più, visto che è un medium completamente “immaginifico”. Avviene tutto nella mente del lettore e non c’è nessun input visivo o d’altro tipo, a parte le parole su un foglio bianco.

Qual è il tuo genere di riferimento, e qual è quello in cui vorresti diventare un “nome”?

Al momento direi per entrambi le commistioni di generi diversi, ma siccome non mi trovo a mio agio con trame unicamente realistiche, direi la “speculative fiction”, termine in cui i critici anglosassoni fanno rientrare tutti i generi e sottogeneri del fantastico.

Fra internet, streaming e quant’altro, sappiamo che il fumetto non gode di buona salute. Cosa ci riserva, secondo te, il futuro in quest’ambito?

Il futuro al momento non si prospetta roseo. Sparisce proprio il fumetto da edicola che era quello che dava lavoro ai più e il tentativo di innestare i comics nelle librerie ha dato buoni risultati solo per pochi autori. Chi ha la passione continuerà ugualmente a fare fumetti, ma non si sa se con uno sbocco professionale o meno. Forse riuscissimo noi fumettisti ad organizzarci sindacalmente magari potremmo, non dico risolvere tutti i nostri problemi, ma almeno far guadagnare qualche garanzia a chi verrà dopo di noi.

s-l1600 (2)

Pensi che un autore debba esporsi nel trattare temi scottanti, anche magari avendo un’opinione non popolare, e di conseguenza perdendo il consenso (e di conseguenza, l’acquisto) di molti dei propri lettori?

Ogni autore dovrebbe porre una tale questione alla propria coscienza. Io sono già uno che sostiene molte cause controcorrente, come quelle in favore di paesi nel mirino del colonialismo occidentale (Siria, Libia, Venezuela, Bolivia, Iran, tutta l’Africa nera, tanto per citarne alcuni ), ma so che l’opinione pubblica li ha ormai classificati tutti come dittature, approvando quindi implicitamente la loro distruzione. Non ho mai trattato però questo tema esplicitamente in un racconto o in un fumetto, perché rischio di mettere in una situazione difficile i miei soci della Cooperativa, dei quali molti non condividono neppure le mie idee. Magari potrei farlo se decidessi di pubblicare qualcosa del tutto “in proprio”, però al momento non ne sono convinto.

Anticipazioni. Quali sono i progetti artistici di Paolo Motta per il 2020?

La seconda antologia di FuturEvo, sottotitolata I fasti d’oriente, perché si svolgerà in vari luoghi dell’Asia è in fase di revisione. La prosecuzione su Sherazade di Teen Robot, una serie ispirata ai mecha giapponesi disegnata da Bruno Farinelli. Un progetto fumettistico a colori con Bruno Farinelli, di cui non anticipo nulla per scaramanzia. Inoltre ci tengo a vedere ristampata Xandra la Guerriera disegnata dal mio amico Andrea Bulgarelli su testi di Enrico Teodorani.
Senza contare che abbiamo lanciato un concorso per scrittori: https://coopautorifantastici.wordpress.com/2020/01/06/concorso-letterario-gli-eroi-di-howard/
ed uno per fumettisti:
Generi vari, Seelhoe, Sherazade

Intervista con Roberto Fabris

E dopo Paolo Motta, è la volta di un altro membro della Coop Autori Fantastici, Roberto Fabris, che racconta un po’ di se stesso e un po’ del suo rapporto, tra passione e lavoro, con i fumetti.

1. Come è nato in te l’interesse per i fumetti innanzitutto come lettore e poi come autore?

Sono sempre stato, e lo sono tutt’ora, un lettore vorace. Ho cominciato leggendo il Corriere dei piccoli, Batman della Mondadori e Topolino. Sul primo ho conosciuto la BD, sul secondo il mondo dei supereroi, generi che colleziono tuttora con passione (a casa ho un numero incalcolabile di fumetti che non so più dove mettere!). Da questi primi amori è scattata la molla per cominciare a disegnare fumetti, all’inizio imbarazzanti scarabocchi a biro su fogli di quaderno, con storie spaventosamente naïf (d’altronde avevo appena 13 anni) che tuttavia conservo ancora gelosamente. Alle superiori sono passato a tecniche più serie (china e carboncino), sempre però da autodidatta. Di recente, dopo uno stop di diversi anni, ho ripreso a disegnare con la tavola grafica, velocizzando di molto i tempi di realizzazione.

2. Come sei entrato in contatto con la Cooperativa e come mai hai voluto farne parte?

In maniera assolutamente fortuita, nel 2017 ho conosciuto su Facebook Paolo Motta, che si è interessato alle storie che pubblicavo on line. Paolo mi suggerì di proporle a Massimo  Vertua, che all’epoca stava cercando autori inediti per  una nuova rivista a fumetti di genere fantastico, Ailus Fumetto, di cui uscì un solo numero, prima che Casa Ailus terminasse la propria attività di editrice. Massimo allora propose un progetto di autoproduzione in cui fu coinvolta la Cooperativa Autori Fantastici, di cui peraltro facevano già parte molti degli autori pubblicati su Ailus Fumetto. La progettazione della nuova rivista è avvenuta con il contributo di tutti, dal nome, al formato agli editoriali. È nata così Sherazademille e una storia a fumetti, giunta finora al n. 4.

3. Chi sono i tuoi maestri nel settore fumetti e fantastico e i tuoi must come opere?

Sono completamente autodidatta. Per il disegno mi sono ispirato soprattutto a Moebius, Manara, Caza, Magnus. Per il tipo di storie innanzitutto a Tolkien per il fantasy e ad Asimov per la fantascienza. Tra le opere narrative adoro Il signore degli Anelli e il Silmarillion, quindi il ciclo di Fondazione di Asimov e il i romanzi di Mary Stewart ispirati al ciclo bretone. Fra i fumetti Il ritorno del cavaliere oscuro di Miller, Watchmen, la serie Bernard Prince di Hermann e Greg. Nel cinema ovviamente Star Wars.

4. Quali sono stati gli eventi e i momenti più importanti del tuo passato e presente nel mondo dei fumetti?

Non ho grandi esperienze da raccontare, avendo ripreso a fare fumetti in maniera continuativa solo da alcuni anni. Ricordo però con piacere l’emozione provata quando sono stato inserito nel gruppo di autori per l’esordio di Ailus Fumetto (non ci ho dormito una notte!) e le partecipazioni a Lucca Comics come autore col gruppo Sherazade. Una grande soddisfazione è stata anche la pubblicazione su Lanciostory di un racconto breve disegnato su sceneggiatura di Marcello Bondi.

5. Cosa pensi della situazione oggi del fumetto in Italia e magari anche all’estero, in base alle tue esperienze?

Per quel poco che ne so, mi sembra che purtroppo il fumetto sia un media, se non agonizzante, sicuramente sempre più di nicchia. I disegnatori di fumetti sono sempre di più e, a mio parere, sempre più bravi. Per contro la platea di lettori non occasionali è sempre più ristretta e il mercato sempre più asfittico. A parte le poche note, grosse, case editrici, il settore, in particolare quello indipendente, arranca. Credo che il fenomeno riguardi un po’ tutto il campo editoriale. I lettori, anche di libri, sono sempre meno e sempre più vecchi. E da quello che so all’estero la situazione non è diversa, anche in paesi in cui il fumetto andava forte negli anni passati, come la Francia e gli Stati Uniti.

6. I tuoi prossimi progetti in ambito fumettistico?

Su questo punto resto molto cauto. Disegnare richiede molto tempo e fra impegni di lavoro e di famiglia non me ne rimane molto. Negli ultimi anni ho ripreso e sto sviluppando un progetto nato ai tempi dell’università, una serie fantasy-fantascientifica (Le saghe di Seelhoë), attualmente in corso di pubblicazione su Sherazade, e che vorrei raccogliere prima o poi in volume. Continuo inoltre a disegnare racconti brevi su testi dello sceneggiatore Marcello Bondi. Ho infine realizzato su  commissione una pin up di Alexiel, la protagonista del fumetto dark fantasy The Darkwinged, creato dagli amici Santo Davide Rubino e Gabe Crepaldi e autoprodotto da Med Faktory, e mi piacerebbe proseguire questa collaborazione. Che il dio della velocità mi assista!

Fumetto, FuturEvo, Generi vari, racconti, Sherazade

Sabato siamo a Videodrome (Livorno)

Presentazione delle pubblicazioni della Cooperativa Autori Fantastici (l’antologia FurutEvo e la rivista Sherazade) presso la videoteca Videodrome in via Magenta 85, a Livorno, gestita del mitico youtuber Federico Frusciante. Presenti gli scrittori e fumettisti Paolo Motta, Davide Viganò, Beno Franceschini e Francesco Elisei. Special Guest Marcello Toninelli (Dante, Omero, Fume di China, Fritto Misto).

Per maggiori informazioni, cliccate qui.

federico-frusciante
Il nostro amico Federico Frusciante e la sua videoteca.

 

Fumetto, FuturEvo, Generi vari, Sherazade

Le nostre pubblicazioni

SHERAZADE VOL. 1

Primo numero della rivista-contenitore a fumetti, dedicata a fantascienza, fantasy, orrore e parodie dei generi suddetti. In essa troverete Le Saghe di Seelhoe di Roberto Fabris, Footrolls di Fabio Folla, Bunyan MK7 di Marco Rossi Miraggi di Fabio Lastrucci più Calavera la cacciatrice di mostri creata da Enrico Teodorani. Inoltre intervista a Carlo Peroni. Copertina di Roberto Fabris.

https://www.ebay.it/itm/Sherazade-Mille-e-Una-Storia-a-Fumetti-vol-1-Coop-Autori-Fantastici/164063220693

SHERAZADE VOL. 2

Rivista-contenitore a fumetti, dedicata a fantascienza, fantasy, orrore e parodie dei generi suddetti, edita da Cooperativa Autori Fantastici e MVP. In questo numero la seconda parte del mecha Bunyan MK7 di Marco Rossi, Kikò e Birù di Antonella Boccotti, Djustine di Enrico Teodorani e Silvano Calligari, più un’incursione di The Darkwinged del gruppo Med Faktory e FuturEvo di Paolo Motta e Bruno Farinelli, ispirato ai racconti dell’omonima antologia. Intervista a Gonzalo Mayo (Vampirella, Conan, Red Sonja) e cover di Andrea Bulgarelli.

https://www.ebay.it/itm/164020814230

SHERAZADE VOL. 3

Rivista-contenitore a fumetti, dedicata a fantascienza, fantasy, orrore e parodie dei generi suddetti. In questo numero Teen Robot di Paolo Motta e Marco Ballò, Le Saghe di Seelhoe di Roberto Fabris, Robocronache di Fabrio Lastrucci e Beniamino Franceshini, Vampirla di Marcello Toninelli, il re delle parodie a fumetti, con intervista allo stesso. Più alcune storie libere di Marcello Bondi. Copertina di Antonella Boccotti.

https://www.ebay.it/itm/164018343106

 

SHERAZADE VOL. 4

Rivista a fumetti, dedicata a fantascienza, fantasy, orrore e parodie dei generi suddetti, edita da Cooperativa Autori Fantastici e MVP. Contiene Le Saghe di Seelhoe di Roberto Fabris, due storie di Calavera disegnate dagli americani Joe e Tim Vigil (Faust), Il Vero Volto di Marco Rossi, Cutter di Giacomo Buso e Vampirla di Marcello Toninelli. Copertina di Andrea Bulgarelli, colorata da Gabe Crepaldi.

https://www.ebay.it/itm/164018346544

Copertina di Andrea Bulgarelli, colorata da Gabe Crepaldi.

 

FUTUREVO: DOPO IL GRANDE DISASTRO

AVVENTURA, UMORISMO, DRAMMA e SESUALITA’ vi aspettano in questa antologia, basata sull’universo condiviso creato da Paolo Motta: in un mondo futuro in cui la tecnologia è stata dimenticata ed è ricomparsa la magia si muovono un Inquisitore, una ladra, una strega-guerriera, un falcone telepatico e una ragazza cresciuta dai troll. Contiene il racconto Blethor il Falcone di Paolo Motta candidato al Premio Italia 2017. Altri autori: Marco Generoso, Greg Costantino e Marco Timossi. Illustrazioni di Andrea “Abilio” Quarti, Mariacristina Denicolai, Andrea Bulgarelli, Francesco Elisei e tanti altri.

https://www.ebay.it/itm/164024413793

THE DARKWINGED BIBLE #01 – 8 € , 90 pagine b\w

Progetto editoriale a fumetti realizzato da più disegnatori, esordienti e professionisti, composto da 3 capitoli e da un epilogo che formano la storia di Alexiel, la vendicatrice della notte, e la sua violenta battaglia contro le forze demoniache che dominano la cupa Paradise City. Gli artisti coinvolti all’interno del volume sono: Gabriele “Gabe” Crepaldi, Fabio Valentini, Virginia Leonelli, Simon “The King” Panella. Vi è inoltre inserito il contenuto del “bible #0”, un mini volume stampato a tiratura limitata precedentemente al bible #1 ed esaurito in poco tempo, contenente una ministoria realizzata da Leandro Oliveira e JP Mayer e le schede dei personaggi principali della storia.

https://www.ebay.it/itm/164026125383

THE DARKWINGED BIBLE #1 VARIANT – 10 € , 76 pagine b\w

Progetto editoriale a fumetti realizzato da più disegnatori, esordienti e professionisti, composto da 3 capitoli e da un epilogo che formano la storia di Alexiel, la vendicatrice della notte, e la sua violenta battaglia contro le forze demoniache che dominano la cupa Paradise City. L’edizione Variant offre una cover realizzata da Roberta Ingranata e un pacchetto con all’interno le stampe di essa e un’illustrazione inedita realizzata da Ricardo Silva e colorata da Gabriele “Gabe” Crepaldi.

https://www.ebay.it/itm/164022267544

THE DARKWINGED BIBLE #2 – 7 € , 80 pagine b\w

Progetto editoriale a fumetti realizzato da più disegnatori, esordienti e professionisti, composto da 3 capitoli e da un epilogo che formano la storia di Alexiel, la vendicatrice della notte, e la sua violenta battaglia contro le forze demoniache che dominano la cupa Paradise City. Gli artisti coinvolti all’interno del volume sono: Elena Chiappini, Elisa Rio, Gennaro Grassi e Margherita Mandelli.

https://www.ebay.it/itm/164026125500

THE DARKWINGED BIBLE #2 VARIANT – 10 € , 80 pagine b\w

Progetto editoriale a fumetti realizzato da più disegnatori, esordienti e professionisti, composto da 3 capitoli e un da epilogo che formano la storia di Alexiel, la vendicatrice della notte, e la sua violenta battaglia contro le forze demoniache che dominano la cupa Paradise City. L’edizione Variant offre una cover realizzata da Ambra Colombani, le stampe di essa con un’illustrazione inedita, realizzata da Virginia Leonelli e colorata da Gabriele “Gabe” Crepaldi, assieme al primo adesivo della serie “Sinners Gang”.

https://www.ebay.it/itm/164026125818

 

THE DARKWINGED BIBLE #3 – 7 € , 80 pagine b\w

Progetto editoriale a fumetti realizzato da più disegnatori, esordienti e professionisti, composto da 3 capitoli e da un epilogo che formano la storia di Alexiel, la vendicatrice della notte, e la sua violenta battaglia contro le forze demoniache che dominano la cupa Paradise City. Questo volume è realizzato anche dagli artisti dello studio Ed Benes. Gli artisti coinvolti all’interno di esso sono: Gardenio Lima, Medson Sousa Lima, Caio Marcus, Francesco “Franz” Montonati e Marianna Pescosta.

https://www.ebay.it/itm/164026125150

THE DARKWINGED BIBLE #3 VARIANT – 10 € , 90 pagine b\w

Progetto editoriale a fumetti realizzato da più disegnatori, esordienti e professionisti, composto da 3 capitoli e un da epilogo che formano la storia di Alexiel, la vendicatrice della notte, e la sua violenta battaglia contro le forze demoniache che dominano la cupa Paradise City. L’edizione Variant contiene un minicapitolo inedito di 5 pagine, denominato “Interludio”, realizzato da Toni Viceconti assieme a dei gadget quali le stampe della cover variant, realizzata da Virginia Leonelli e colorata da Gabriele “Gabe” Crepaldi, un’illustrazione inedita realizzata da Elena Chiappini e colorata da Gabriele “Gabe” Crepaldi e il secondo adesivo della serie “Sinners Gang”.

https://www.ebay.it/itm/164026125032

IO SONO WILD RUBY – 5 €, 24 pagine b\w

Spin-off della serie a fumetti The Darkwinged, la storia è incentrata sulla genesi del personaggio Roberta Smith, comprimario apparso per la prima volta in The Darkwinged bible #3 e il suo viaggio, che la porta affacciarsi alle porte di Paradise City e alle forze oscure che la dominano. La storia è scritta da Marco Generoso e disegnata da Toni Viceconti.

https://www.ebay.it/itm/164019596866

THE DARKWINGED BIBLE #4 – 8 €, 90 pagine b\w

Progetto editoriale a fumetti realizzato da più disegnatori, esordienti e professionisti, composto da 3 capitoli e un da epilogo che formano la storia di Alexiel, la vendicatrice della notte, e la sua violenta battaglia contro le forze demoniache che dominano la cupa Paradise City. Gli artisti coinvolti all’interno del volume sono: Toni Viceconti, Gabriele “Gabe” Crepaldi, Virginia Leonelli, Angelo Carmelo Montana, Simon “The King” Panella.

https://www.ebay.it/itm/164022275358

THE DARKWINGED BIBLE #4 VARIANT – 10 €, 98 pagine b\w

Progetto editoriale a fumetti realizzato da più disegnatori, esordienti e professionisti, composto da 3 capitoli e un da epilogo che formano la storia di Alexiel, la vendicatrice della notte, e la sua violenta battaglia contro le forze demoniache che dominano la cupa Paradise City. L’edizione Variant contiene un minicapitolo inedito di 3 pagine, denominato “Interludio”, realizzato da Elena Chiappini assieme a dei gadget quali le stampe della cover Variant, realizzata da Angelo Carmelo Montana e colorata da Vincenzo La Molinara, un’illustrazione inedita realizzata da Roberta Linzarini e il terzo adesivo della serie “Sinners Gang”.

https://www.ebay.it/itm/164022283183

Fanbase, Fantasy, Generi vari, Horror, racconti, Sci-Fi

Concorso letterario “Gli Eroi di Howard”

Essendo ormai decaduti i diritti sulle opere dello scrittore texano Robert E. Howard, la
Cooperativa Autori Fantastici, in collaborazione con MVP, ha deciso di lanciare un’antologia dedicata a racconti apocrifi, pastiche e parodie incentrati sugli eroi ideati dal prolifico autore di Cross Plains: Bran Mak Morn, Turlogh il Nero, James Allison, Kirby Buchner, Skull Face, Almuric, ecc.
Invitiamo quindi tutti gli scrittori interessati ad inviarci i loro racconti, che dovranno andare da un minimo di quattro cartelle ad un massimo di cinquanta, e dovranno venire inviati all’indirizzo sherazade.fumetti@gmail.com entro il 31 agosto 2020. In ogni racconto dovrà essere indicato nome, cognome e email dell’autore.
Il giudizio su quali storie accentare e quali respingere spetta alla Cooperativa Autori Fantastici e sarà insindacabile.
Sarà possibile inviare anche opere ispirate a personaggi non fantastici (Dark Agnes de Chastillon, Steve Costigan, ecc.), purché rielaborati in termini fantastici e/o fantascientifici. Al contrario i più famosi , cioè Conan il Cimmero, il puritano Solomon Kane e il monarca Kull di Valusia potranno essere sfruttati solo in chiave di
parodia e modificandone i nomi.

howard